LaVista

Carruggi

Da non dimenticare, la visita dei “carruggi” della città che formano il centro storico nella più semplice ma più autentica veste, arricchita com’è nell’architettura di casine e stradine, di piazzette e balconi fioriti che si rincorrono in un susseguirsi di sali e scendi , nel rispetto della natura scoscesa del territorio in un alternarsi di deliziose ed intime piazzette, ringhiere antiche e delicate colori ceramicistici, qua e là collocati per abbellire le abitazioni.
L’anima nobiliare e feudale della città è invece ben espressa nelle facciate barocche del centro storico di via S. Bonaventura ecc. (palazzo Gravina, palazzo Spadaro, palazzo Pace ecc.)
In cima alla suddetta scala si collocano infine, recentemente inaugurate, la pinacoteca e la biblioteca della città, site nell’antico collegio di Sant’Agostino.